Arcade incita Ifigenia ad accogliere re Toante (?)

JOHANN HEINRICH WILHELM TISCHBEIN

JOHANN HEINRICH WILHELM TISCHBEIN
(Haina 1751-Eutin 1829)

Arcade incita Ifigenia ad accogliere re Toante (?)
1784-1785 circa
Olio su tela, 50 x 59 cm

Provando a fare un’ipotesi sul soggetto raffigurato almeno in una delle due tele, nella donna che monta sveltamente a cavallo e nell’uomo che le indica la strada si può forse rintracciare un passo del dramma Ifigenia in Tauride scritto da Goethe in prosa nel 1779 e poi riscritto in versi nel 1787 proprio quando egli era residente a Roma e dimorava nella casa di Tischbein. Ifigenia è da molti anni confinata da Artemide nella Tauride, in prossimità del mare, come sacerdotessa di un tempio dedicato alla dea. Il tempio di Artemide è immerso in un boschetto sacro e Ifigenia vi attende. Il re dei Tauri Toante, dopo aver per molto tempo sospeso i sacrifici umani consacrati ad Artemide proprio per la riluttanza della sacerdotessa che vedeva con orrore la pratica di sacrificare gli stranieri approdati nella Tauride, ha deciso, anche per placare la dea, di riprendere i riti con l’offerta di due stranieri appena ritrovati sulla costa (in realtà Oreste, fratello di Ifigenia, e suo cugino Pilade) e manda Arcade ad annunciare il suo arrivo al tempio. Arcade e Ifigenia hanno un lungo dialogo al termine del quale il confidente del re spinge Ifigenia a correre incontro a Toante che si sta apprestando al tempio. La scena del dipinto è ambientata in un bosco, alle spalle dei due personaggi si staglia un’architettura arcaica che potrebbe identificarsi con il tempio di Artemide. Sullo sfondo il corso di un fiume e delle architetture classiche che potrebbero alludere alla città da cui Toante sta giungendo. Sul cavallo bigio potrebbe allora identificarsi Arcade drappeggiato all’antica che indica con il braccio sinistro l’arrivo del re. Ifigenia, anch’essa vestita all’antica, con il guizzo di un’amazzone monta sul cavallo baio per andare incontro a Toante.

Estratto dall’expertise del professor Francesco Leone nel catalogo della mostra “Metamorfosi del Nudo”, 2019. Disponibile su richiesta.

 

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (Cookies & GDPR). maggiori informazioni

Questo sito Web e i relativi strumenti di terze parti utilizzano cookie essenziali. Per ulteriori informazioni si prega di fare riferimento alla nostra politica sulla privacy (art. 13 del regolamento UE 2016/679).
Se desideri procedere oltre, fai clic su accetta.

Chiudi