Ritratto di un giovane repubblicano

GIUSEPPE MAZZOLA

GIUSEPPE MAZZOLA
(Invozio di Valduggia, Vercelli, 1748- Milano 1838)

Ritratto di un giovane repubblicano
1802 circa
Olio su tela, 61 x 49 cm

L’acconciatura e il lampante richiamo al tricolore non lasciano dubbi sulla entusiastica adesione della persona raffigurata alla Repubblica Cisalpina e al rinnovamento politico e culturale che essa rappresentò per la società lombarda, indicando una datazione del dipinto alle soglie o ai primissimi anni dell’Ottocento, dato che, insieme a quanto rilevato riguardo allo stile, inducono a attribuire il ritratto a Giuseppe Mazzola, il pittore piemontese stabilitosi a Milano nel 1802 per esortazione dell’amico Sigismondo Ruga. Triumviro della Repubblica Cisalpina, insieme a Giovan Battista Sommariva e a Francesco Visconti, Ruga con ogni probabilità si prodigò per introdurre l’artista presso i notabili della città, procurandogli le prime commissioni, cui sarebbero seguite presto quelle da parte di personaggi autorevoli del Repubblica e del Regno d’Italia, come Giuseppe Antonio Petrolini, il marchese Federico Fagnani, Francesco Melzi d’Eril.

Estratto dall’expertise della dott.ssa Silvestra Bietoletti.  

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (Cookies & GDPR). maggiori informazioni

Questo sito Web e i relativi strumenti di terze parti utilizzano cookie essenziali. Per ulteriori informazioni si prega di fare riferimento alla nostra politica sulla privacy (art. 13 del regolamento UE 2016/679).
Se desideri procedere oltre, fai clic su accetta.

Chiudi